La protesta civile e colorata può battere un governo triste e grigio

Ero a Roma il 30 Ottobre per lo sciopero contro il decreto Gelmini sulla scuola.

Quanti colori, musica. Una gioia di ritrovarsi insieme in modo spontaneo che non vedevo da tantissimo tempo. Questo stare INSIEME era ben diverso dal movimento degli anni ’70, sempre nervoso, sempre aggressivo, sempre schierato dietro alle bandiere rosse.

C’erano tanti colori il 30 Ottobre a Roma! Anche il rosso, certo, ma non era per niente prevalente!

C’erano cartelli fatti a mano! C’erano giocolieri ed artisti di strada! C’erano musicisti! Insegnanti e genitori venuti da lontano! Studenti composti e allegri, nonostante le mazzate tirate dalla Gelmini!

E un sorriso accomunava tutti!

Questo sorriso, se sapremo mantenerlo, ci porterà lontano!

La legge della Gelmini impone il grembiule per i bambini? Ok! Ma non impone che debba essere tutto di un colore!
Allora lasciamo colorare ai bambini i loro grembiuli e facciamoli diventare un segno di creatività!
Il grembiule vorrebbe rendere i bambini tutti grigi e tutti uguali!

Ma a noi piace la diversità!

A Roma il 30 Ottobre era impressionante tutto il colore che c’era.

La gioia e la voglia di stare insieme! Tutto questo non può sciogliersi nel nulla.

Si potrebbe mettere un bel grembiule colorato anche alle superiori!

Sarebbe un bel segnale per manifestare un dissenso che coinvolge tutta la società !

Non permettiamo al grigio di avere il sopravvento sulla vita colorata dei bambini e dei ragazzi!


Molti colori! Molte idee!

Articolo correlato:

Studenti attenti alle provocazioni: NON VIOLENZA!

un clic e …

FIRMIAMO CONTRO IL MAESTRO UNICO

Vai a leggere e scaricare La Ragnatela del Grillo

Be Sociable, Share!

Facebook comments:

Un pensiero su “La protesta civile e colorata può battere un governo triste e grigio

Usa un indirizzo email valido e raggiungibile. Grazie