Simpatia

ascolto la tua voce
ma emetti un tremito
insicura tenerezza
desiderio impacciato

guardo i tuoi pensieri
potrei stritolarli con un ghigno
o accoglierli con diffidenza
e donarti incertezza

prendo il tuo schiaffo
che beffardo mi sfida
rifiuti il mio stupro
che viola il tuo intimo

incontrarsi è un atttimo
ascoltarsi oltre il buio
ci regala per sempre
un’intesa magica

senza fronzoli
né cerimonie del tè
ma soltanto un cammino
dove ognuno è per sè.

Be Sociable, Share!

Facebook comments:

Usa un indirizzo email valido e raggiungibile. Grazie