La bugia a 5 Stelle – Vito Crimi

Facebook_CRIMI_1500€algiorno

La bugia non è mai stata una buona politica. La demagogia non ha mai aiutato a costruire qualcosa di buono, ma è sempre servita a prendere in giro i cittadini.

Vito Crimi si vanta di essere stato eletto dai cittadini per portare dentro il Parlamento la loro voce.

Allora non cominci a raccontare bugie e si metta d’accordo con la matematica e con la realtà.

Lo scritto sopra arriva dalla pagina Facebook di Vito Crimi

1500 € al giorno per ogni senatore SOLO PER IL LORO STIPENDIO.

Semplici operazioni di matematica elementare:

1500 x 365 = 547.500 €  – Mai sentita una cosa del genere!

LA REALTA’ è la seguente:

“attualmente l’importo lordo dell’indennità dei Senatori è pari a 10.385,31 euro che si riducono a 10.064,77 euro per i Senatori che svolgano un’attività lavorativa.
Al netto delle ritenute fiscali e dei contributi obbligatori per il trattamento previdenziale, per l’assegno di fine mandato e per l’assistenza sanitaria, l’indennità mensile si riduce ad euro 5.304,29 (5.122,19 per coloro i quali svolgano attività lavorative).

Rimborsi di spesa

Diaria. E’ prevista dalla legge n.1261/1965 e spetta a tutti i parlamentari, a titolo di rimborso delle spese di soggiorno. Periodicamente aggiornata in funzione dell’aumento del costo della vita, la diaria è stata erogata dal 2001 al 2010 nella misura di 4.003 euro al mese. È stata poi ridotta a 3.500 euro a decorrere dal 1° gennaio 2011, per effetto della deliberazione adottata dal Consiglio di Presidenza in data 25 novembre 2010.

Rimborso forfetario delle spese generali. A decorrere dal 1° gennaio 2011 i Senatori ricevono un rimborso forfetario mensile di euro 1.650,

Rimborso delle spese per l’esercizio del mandato. E’ un rimborso per metà assoggettato a rendicontazione e per metà forfetario, che ha sostituito, a partire dal mese di marzo 2012, il preesistente “contributo per il supporto dell’attività dei Senatori”. L’importo complessivo, rimasto invariato, è diviso in una quota mensile di euro 2.090 – sottoposta a rendicontazione quadrimestrale – e in una ulteriore quota di 2.090 euro mensili che era erogata forfettariamente, allo stesso titolo, al Gruppo di appartenenza. A decorrere dalla XVII legislatura anche tale quota è corrisposta direttamente al Senatore, in applicazione della deliberazione del Consiglio di Presidenza del 16 gennaio 2013.

Bene!

Facciamo il conticino?

10385,31 +

1650,00 +

2090,00 +

2090,00 +

_________

16.215,31 €

dividiamo poi per il numero dei giorni di un mese: 30

16215,31 : 30 = 541,70 €

Che è circa un terzo di quanto afferma CRIMI.

Gonfiare le cifre per fare demagogia è BECERA PROPAGANDA, è DEMAGOGIA.

Puzza di VECCHIA POLITICA lontano un chilometro!

Non abbiamo bisogno di gente come te CRIMI ! TORNA A CASA

Oltretutto dovresti anche ripassare la grammatica!

Tu scrivi:

” Invito tutti i partiti a guardare curriculum e presentazione del nostro candidato presidente Luis alberto orellana magari scopriranno che è il miglior candidato possibile e lo votano.”

“VOTERANNO”  Crimi, in Italiano è necessaria la concordanza dei tempi!

A CASA !!!

 

Be Sociable, Share!

Facebook comments:

Usa un indirizzo email valido e raggiungibile. Grazie