Archivi tag: depressione

Paolo Barnard contro Paolo Barnard

 

Paolo Barnard 11/11/2011

“Piantatela di scrivermi, almeno.”

Paolo Barnard 12/11/2011

“(e smettete di scrivermi)”

Paolo Barnard 16/11/2011

“Grazie per avermi scritto ieri, credetemi, ho letto ogni singola mail. Non posso rispondere a tutti per due motivi: primo, troppe mail, oltre 200 finora. Secondo, come sapete, non rispondo più alle mail dei lettori, che devono imparare a darsi risposte, a darsi ordini d’azione, a combattere da soli.”

Ma come fa uno che si comporta così a pretendere di essere CREDIBILE?

Articolo correlato:  Paolo Barnard in mutande

Paolo Barnard in mutande

 

Io mi chiedo come si può ad arrivare a scrivere una cosa del genere:

 i tedeschi sono nazisti nel DNA, infatti è la terza volta in 100 anni che tentano di distruggere noi ‘untermenschen’ d’Europa: prima e seconda guerra, e con la loro BCE che non fa il suo lavoro.”

Eppure Barnard si scaglia contro il razzismo di Israele:

“Nessuno Stato può pretendere di essere legittimato dalla comunità internazionale dopo essersi edificato sulle più abominevoli violazioni dei diritti fondamentali dell’uomo, su fiumi di sangue di innocenti, su una pianificazione perfida e razzista.”

Io credo che ci sia un moto di rabbia incontrollato in queste parole, voglio sperare che Paolo Barnard non pensi realmente una cosa del genere.

E allora?

Semplice: sembra che il nostro Paolo sia un po’ esausto, batterie a terra.

Alla fine degli ultimi due articoli scrive:

“Piantatela di scrivermi, almeno.”

“(e smettete di scrivermi)”

Caro Paolo, sai che se non vuoi ricevere ciò che la gente ti scrive c’è un sistema molto semplice?

Cambi indirizzo e mail, dai il tuo indirizzo soltanto ai pochi o tanti amici da cui vuoi ricevere posta, elimini l’account dal tuo computer e il gioco è fatto.

Perché chiedere alla gente di non scriverti se poi, in realtà, il fatto di ricevere tante email tutti i giorni è una delle poche cose che ti rincuora un po’ ?

Coraggio, puoi farcela, al di là di Mario Monti o chi per lui!

Attenzione!  Le osservazioni di Barnard, almeno le ultime tre ( 1, 2, 3 ), sembrano proposte come la scoperta dell’America, mentre le raccontano anche personaggi come Crozza o Scilipoti. Sai che bella compagnia …

Scritto da un amico,  anche se non sembra …

N.B. La foto era stata pubblicata nel sito di Paolo Barnard in uno dei tanti momenti felici.