Lettera aperta ai cittadini parlamentari del Movimento 5 Stelle.

Premessa: non ho votato il M5S.

Ho conosciuto il blog di Grillo fin dal 2007 quando avevo iniziato ad aderire ai primi meetup in formazione.

Se voi siete oggi in Parlamento questo è dovuto anche al vostro coraggio di sfidare il potere costituito, dalla vostra volontà di partecipare alla vita politica e sociale di questa nostra Italia, al desiderio di ribellarsi a tante ingiustizie che vediamo tutti i giorni, sotto gli occhi di tutti noi. Questi sono gli stimoli che mi avevano convinto a partecipare ai primi Meetup.

Questo spirito di libertà, di ribellione alle ingiustizie, di partecipazione sono condivisi da molti nella nostra Italia, e questo sentimento diffuso è ciò che Beppe Grillo, grazie alla sua organizzazione gestita da Casaleggio, ha saputo intercettare nella nostra società e tradurlo in movimento di massa.

Adesso voi siete in Parlamento ed avete nelle vostre mani un potere che fino a qualche giorno fa neanche vi sareste sognati di avere. Ognuno di voi ha il potere di esprimere un voto, e mai come adesso 1 voto vale 1.

A questo punto voi dovete ascoltare soltanto la Vostra coscienza e fare l’ultimo atto di ribellione.

Perché il paradosso di questa situazione è che il nemico è proprio alla vostra testa. Sì, Beppe Grillo è oggi il vostro peggior nemico. Certo voi sarete grati a Beppe che vi ha permesso di arrivare in questo posto, ma adesso lui vuole imporre il suo modo di pensare, vuole obbligarvi ad agire come decide lui.

Lui non ha neanche 1 seggio in Parlamento, anche perché secondo le vostre stesse scelte è ineleggibile.

Lui si è sempre dichiarato un semplice portavoce, e invece adesso vuole imporre le sue scelte a ognuno di voi.

Così voi rimanete soltanto dei semplici burattini pronti ad alzare la mano a comando.

È già arrivato alle minacce, a mandare via chi non si adegua a calci nel culo. E non so quanto queste minacce possano essere realmente pesanti. Ho già letto tra i commenti del blog frasi come “siamo in guerra e in guerra chi tradisce viene fucilato”

Sicuramente siete tutti sotto una tremenda pressione psicologica. Mai come adesso le sorti del nostro Paese sono in mano a poche persone.

Riflettete ! Non mandate tutto a rotoli per le manie dittatoriali di un uomo che agisce con una organizzazione che utilizza la comunicazione della rete in modo scientifico, con tecniche sofisticate capaci di influenzare il pensiero di milioni di persone che hanno eletto voi a rappresentarle.

Voi rappresentate queste persone, non Grillo e Casaleggio !

E queste persone vogliono un cambiamento, e lo vogliono al più presto possibile.

Gli italiani non vogliono tornare ai giochi di potere soltanto per trovare un potere forte che ci metta tutti in riga.

Se amate la democrazia amate il dialogo e non potete sperare nel Partito Unico.

Abbiamo bisogno di agire subito e potremmo anche avere un governo stabile e duraturo, che faccia delle cose invece che perdersi nelle chiacchiere. Sta a voi la capacità di non arroccarsi su questioni di principio che alla fine non hanno motivo di esistere.

Anche perché vanno rispettati anche gli italiani che hanno espresso un voto diverso dal M5S.

E sono tanti, sono ancora di più di quelli che hanno votato M5S.

E sicuramente tra di voi molti negli anni passati hanno votato i partiti che adesso vi propongono di dialogare.

Collaborate a costruire un governo, non restate intrappolati in una disciplina da Partito Stalinista che avete sempre combattuto in prima persona, con il vostro impegno e la vostra volontà.

Fate attenzione! Siate liberi e non schiavi! Ascoltate la vostra coscienza.

La Storia vi offre oggi una grande occasione, e non è detto che si ripeta. Non buttatela al vento.

Ve lo chiede un semplice cittadino. Ma credo che tutta l’Italia ve lo chieda!

E lo chiedo a voi, non al vostro vertice!

Pensateci, fate almeno lo sforzo di pensarci, cercando di essere liberi dalle pressioni e dai condizionamenti.

Ognuno di voi è LIBERO di fare la propria scelta!

Questi sono i fatti. Questo dice la Costituzione, che ci ha trovato sempre tutti uniti nella sua difesa!

Pensateci !

Tra l’altro sembra essere questa anche la richiesta degli stessi aderenti al M5S come si può leggere nel blog di Grillo.

 

Scarica e leggi La Ragnatela del Grillo 

Be Sociable, Share!

Facebook comments:

13 pensieri su “Lettera aperta ai cittadini parlamentari del Movimento 5 Stelle.

  1. sono d’accordo con te.Ho votato Grillo non perche ci credessi ma come forma di protesta. Non vorrei che si cadesse dalla padella alla brace.

  2. E’ evidente che non sapete bene di cosa state parlando! Se conosceste le dinamiche del movimento sapreste che il ritiro della possibilità di usare il simbolo per alcuni eletti è stato richiesto dai gruppi e solo dopo varie richieste di spiegazioni e accertamenti Grillo ha agito!
    il M5s è stato eletto con un regolamento che dice che NON CI SI ALLEA CON NESSUNO! Non vedo perchè dovremmo tradire il nostro stesso programma o il nostro regolamento! Date il governo al m5s e fateci lavorare se ci tenete al buon andamento del paese! Il cambiamento parte da qui.
    Beppe andrà da Napolitano il 19 marzo (perchè così ha deciso il colle) a dire quello che noi abbiamo deciso! Non ci cala nulla dall’alto! Ci va lui perchè è il GARANTE del simbolo e quindi capo partito, ma non avrà, ne desidera, cariche di alcun genere!
    Ps: il discorso di Chaplin ne il grande dittatore è meraviglioso! Voi con i vostri fraseggi inseriti siete davvero inadeguati!

  3. Vedi Patrizia Monica Triolo, prima di tutto io sono solo una persona.
    Poi devi sapere che ho frequentato i meetup già nel 2007 e ho una idea di come si muovano.
    Ho denunciato con un libro che mi è costato parecchia fatica l’attitudine di Grillo nel suo blog e dei vari meetup a censurare, cosa che con la democrazia e la libertà di pensiero ha ben poco a che vedere.
    Lo trovi QUI
    Questi sistemi hanno ben poco a che fare con la trasparenza che voi tanto raccontate, hanno piuttosto a che fare con la manipolazione.
    Penso che molti di voi non se ne rendano neanche conto, ma pazienza.
    Quello che mi sento dire è che non conosciamo il M5S. Mentre in realtà ne ho una esperienza. Perciò, che dici?
    Poi rispetto alle alleanze, permettere e sostenere la formazione di un governo non presuppone un’alleanza, ma soltanto il permettere al Parlamento di funzionare.
    Questo lo capisce anche un bambino.
    E, a giudicare dai commenti più votati nel blog di Grillo, che puoi trovare QUI gli elettori del M5S vogliono un governo, per FARE delle cose utili a tutti, e non un semplice ostruzionismo a tutti i costi.
    Il M5S ha catalizzato la protesta, ok. Il problema adesso diventa gestire il paese, e questo si può fare dialogando con gli altri.
    Non potete pretendere di comandare un Paese da una situazione di minoranza, per quanto importante.
    Non potete pretendere di continuare a votare fintanto che non avrete la maggioranza, cosa tutta da vedere per altro…
    Se veramente amate questo Paese siete tenuti a collaborare.
    Altrimenti state facendo politichese, quello stesso politichese che tanto disprezzate a parole.
    Non trovi strano che i Parlamentari M5S siano tutti d’accordo nonostante tutte le perplessità espresse dalla base?
    Hanno proposto di fare un referendum in rete sulle scelte da fare! Perché non si fa, voi che amate tanto la democrazia diretta?
    Sono chiacchiere, tutte fatte per arricchire Grillo.
    Una idea sugli introiti di Grillo e Casaleggio grazie al successo elettorale?
    Non parlo di rimborsi, parlo di altri introiti ….

  4. In tanti anni io non sono mai stata censurata sul blog di Grillo! Sarà un caso? eppure ho sempre detto ciò che penso!
    Ti parti prevenuto e ci hai scritto pure un libro… mah
    parli di perplessità della base ma ti ricordo che sui blog e sul web in genere scrive chi non è d’accordo perchè chi è d’accordo non ha nulla da dire!
    Non cercare di addossare al M5s colpe di ingovernabilità che non ha!
    ti ripeto che è il 19 marzo che si va da Napolitano e quindi prima non si può parlare di governo o non governo visto che non si sa cosa il presidente della repubblica, che è l’unico che può nominare un primo ministro, abbia in mente! Noi si agisce di conseguenza!
    Se lo vuoi sapere non mi stupisce affatto che i nostri eletti siano tutti d’accordo, mi stupirebbe il contrario visto che devono seguire regolamento e programma!
    Se poi fossi addentro come dici sapresti che la piattaforma è in costruzione e a causa dell’anticipo delle elezioni ancora non è possibile usarla visto che era prevista per giugno!
    Dimostrami gli introiti di Grillo e Casaleggio non dovuti al loro mestiere! Perchè altrimenti stai solo facendo girare aria fritta!
    Poi si evince che hai il dente avvelenato e allora qualsiasi ragione non ti farà cambiare opinione!
    Saluti
    Ps: vai a dare un’occhiata a quel che è successo in Belgio!

  5. Scusami tanto Patrizia Monica Triolo, ma io non parto prevenuto, anzi…
    Io mi sono ritrovato la censura sotto il naso e a quel punto ho raccolto le prove della censura, e su questo ho scritto.
    Mi sembra che le prevenzione le hai tu che, senza aver letto NULLA del mio lavoro spari la sentenza a priori.
    Mi dispiace deluderti, ma la novità della serata e che sembra che i vostri eletti non siano tutti d’accordo …
    Sull’ipotesi di un referendum tra gli attivisti a 5 Stelle per un’alleanza con il Pd, “il Movimento è in fermento da giorni”, ha detto Catalano prima della riunione: “Si può fare tutto non ci sono vincoli”. E poi: “Un governo va fatto sennò non va avanti il Paese. Qualcuno prenderà la decisione di farlo e lo si farà”.

    Quanto agli introiti di Grillo e Casaleggio è ovvio che il ritorno economico in termini di visite al blog di Grillo vendite di libri cd gadgets e tutto il contorno pubblicitario che sta intorno a tutto quanto produrrà ottimi guadagni.
    Tutti giustamente sudati? Può darsi, ma se invece pensiamo che questo è il vero movente del lavoro di Grillo e Casaleggio, abbindolare le masse per ricavarne guadagni, in modo alquanto discutibile considerando l’uso di marketing virale e l’uso della censura, ci rendiamo conto che giocare con le sorti di un paese per il proprio tornaconto non è il massimo dell’etica.
    Queste sono le conclusioni a cui sono giunto dopo aver studiato il fenomeno.
    Se hai la pazienza di leggere il libro forse capirai…

    Quanto al Belgio poi l’argomento è alquanto fragile…

  6. tutti contrari dove guardi tu, dove guardo io… https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151466464989351&set=a.410327984350.187934.209242939350&type=1&ref=nf
    e anche https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151466481924351&set=a.410327984350.187934.209242939350&type=1&relevant_count=1
    non pare proprio così
    poi ti ripeto che non c’è da fare nessun referendum visto che è scritto nel regolamento e nel programma! Chi non era d’accordo ha votato altro! E mi porti un articolo di repubblica come fa a dire cosa è stato detto durante l’assemblea visto che era a porte chiuse? non ha credibilità. Poi l’appello è stato fatto e firmato da gente che no ha votato il M5s e l’ha dichiarato!
    Beppe è accusato di essere miliardario, non ha proprio bisogno di sotterfugi per guadagnare visto che fa sempre il pienone a teatro etc
    mi spiace ma sei prevenuto e abbastanza chiuso
    e non capisco che cosa cerchi…

  7. Ci sono pareri differenti, per fortuna…
    Cito i commenti da Facebook, dove guardi tu:

    Bucchi O Burchi Marco bene bravo adesso mettiti a ricattare
    fossi io nel presidente napolitano mi rivolgerei a grillo dicendogli:vuoi governare bene o guardiamo cosa sei bono di fare.per me dopo due giorni si ritirirerebbe in costa rica subito.governare un paese come l’italia non e mica giocare al pc.belli gli sloogan ma finito li. mi ero avvicinato al movimento ma ora non ci credo piu’ per me e’ basta.

    Stefano Toselli Ci sei entrato per gioco .,, ora fai il governo e lascia il gioco …

    Giuseppe Tosello comincio seriamente a pensare che siate voi “incapaci di ragionare” comincio seriamente a pentirmi di avervi dato il voto sperando di cambiare …. se non riuscite a comprendere che non è possibile avere un governo m5s in questo momento, ma che c’è però la possibilità di fare una legge elettorale e alcune altre leggi buone che volete anche voi eleggendo un governo che ci porti alle elezioni tra sei mesi e per di più a titolo di controllo potreste essere dentro questo governo …. allora rinuncio veramete a comprendere … e sicuramente non avrete più il mio voto …. piccolo dettaglio di gente come me che votava PD siamo circa due milioni e mezzo … che perderete immediatamente

    Florentina Dovleac ritirati subito (rivolto a Grillo)

    Daniele Guarneri Il risultato sperato e’ stato in parte ottenuto. La politica non sara’ mai piu’ la stessa. Bersani e’ politicamente defunto e lo ha capito anche lui. Non si tratta di inciucio, si tratta di fare quelle 2/3 cose e andare al voto (legge elettorale, rid indennita e parlamentari. Io ho votato il m5s per avere dei cittadini che controllano e contribuisco,no a una gestione trasparente e seria. Il non voler fare un referendum interno e’ un atto che per principio e’ l’opposto della democrazia partecipata che tqnto abbiamo predicato.

    Poi ci sono i violenti, del M5S, persone civili, vero?

    Giovanni John’s Ferraro Se succede rivoluzione ARMATA…………via gli usurpatori !
    Michele Fattore ki cambia marcia,dopo il mio voto di FIDUCIA sarà passato x le armi..noi siamo uomimi d onore..CAPITO!!!!!!

    Del resto io ho citao IL BLOG DI GRILLO, e non La Pravda !!!
    Se per voi non vale più neanche ciò che scrivono i militanti sul blog di Grillo, devo dedurre che ha valore solo quello che VI CONVIENE (già visto dove? lasciami ricordare… Prima Repubblica? Fascismo? Regime?)

    Poi il Sig. Ivan Catalano, parlamentare 5stelle, che diceva che nel Movimento c’è fermento su questo tema, l’ho sentito io con le mie orecchie.
    Quanto a Repubblica avrà i suoi informatori.
    La panzana del gruppo compatto e privo di dubbi è semplicemente incredibile, è propaganda, tanto è vero che sto dialogando con persone che di dubbi ne hanno…

    Cosa cerco? Io cerco il dialogo, e lo dico chiaramente, mentre tu invece qui cosa stai cercando?

  8. Piccola Nota per Patrizia Monica Triolo: purtroppo avete il brutto vizio di dire le bugie. Come per esempio raccontare che TUTTI sono d’accordo all’interno del Movimento. Mentre è un luogo dove c’è dibattito e “fermento” come è naturale che sia di fronte a scelte tanto importanti…

    La strada delle bugie è sempre stata la caratteristica dei politicanti da sempre.
    Mi puoi spiegare allora dove possiamo trovare il NUOVO?

  9. Ecco che arrivi agli insulti, dove hai letto “TUTTI” nei miei post? Allora chi è il bugiardo qui?
    Di tantissimi post cerchi solo i pochi contrari, perchè “fanno il tuo gioco” come dici tu.
    Sono andata a vedere i tuoi post indietro e anche in archivio, te la prendi con la Guzzanti, con Travaglio etc oltre che con Grillo. Si evince benissimo che vivi di astio contro il M5s.
    Ti ho dato fin troppa importanza, mea culpa… non credo accadrà ancora.
    Buona vita, e apri gli orizzonti.

  10. Patrizia, Bugiardi non è un insulto, ma una constatazione.

    Hai scritto TU qui sopra:
    “ti ripeto che non c’è da fare nessun referendum visto che è scritto nel regolamento e nel programma! Chi non era d’accordo ha votato altro!

    Se la logica non è un’opinione tutti quelli che hanno votato M5S, secondo quello che hai scritto tu, sono d’accordo e anche i parlamentari affermano che “IL GRUPPO è COMPATTO”.

    Invece, a leggere i commenti sembra che anche molti elettori, che non necessariamente hanno letto tutti i cavilli del regolamento, qualche dubbio ce l’hanno, anche più di uno…
    Anche nei link che hai proposto tu. Il problema non sta nel mio astio, ma nel fatto che le bugie che voi dite, e le censure che praticate sulla realtà e sui commenti che non piacciono, di NUOVO non hanno proprio niente.

  11. Giosby, il problema vero è che Grillo non può che agire come agisce, ormai è coinvolto in un gioco più grande di lui. Quando dice: Non ci si allea con nessuno, questo è il nostro programma, significa in realtà solo che non ha alcun programma di governo perché CAPISCE che non ne ha la capacità intrinseca di farlo e qualsiasi compromesso necessario per governare in coabitazione, porterebbe inevitabilmente ad incrinare l’immagine di cui si nutre, vive e prospera il M5S. Per questo parla di PARTITO UNICO: non rendere conto ad altri del proprio operato.
    Quando e se i grillini lo capiranno, Grillo tornerà a fare solo il comico.

  12. Tuo padre ha ragione, chi è bugiardo è ladro e questi , sia Grillo che Casaleggio stanno agendo per i loro interessi personali, ne sono convinta.
    Ciao.
    Cristiana

Usa un indirizzo email valido e raggiungibile. Grazie