La scuola: una gabbia per tutti

Sempre lì a ributtarsi le accuse: ai genitori, agli insegnanti, ai ragazzi! Tutta colpa vostra! Ma è il sistema scuola che ci ingabbia tutti! Una scuola distaccata dalla realtà con sistemi di verifiche continue! Tempi morti dove tutta la classe assiste al condannato all’interrogazione, passivamente, aspettando il proprio turno! C’è chi invoca più disciplina! Chi invoca più punizioni! Che vergogna! Ma vi rendete conto che tutti noi produciamo positivamente se abbiamo un interesse? Se lavoriamo soltanto perchè costretti difficilmente siamo molto produttivi! E perchè dovrebbe essere diverso per gli studenti? Invece la scuola è una specie di stato poliziesco dove tutti i gendarmi sono scappati via… Ma non dobbiamo richiamare i gendarmi bensì sviluppare una scuola COMPLETAMENTE DIVERSA, con cooperazione tra tutte le componenti, con lavori concreti e vicini alla realtà quotidiana! Il lavoro fatto in gruppo deve avere un senso, perchè anche questa è, o dovrebbe essere, la vita lavorativa di tutti noi. Impariamo a lavorare insieme invece che a competere sempre! La scuola mette gli allievi uno contro l’altro, almeno ci prova! Aiutare il compagno che ha bisogno è un reato. E poi mette i figli contro i genitori! Gli insegnanti gli dicono che sono maleducati! E che i genitori non gli hanno insegnato niente! Vogliono comunicare con i genitori soltanto perchè puniscano i ragazzi! Scrivono le note sul diario da far firmare a casa! I genitori sono una specie di spauracchio e così tutti i ragazzi si alleano per fare fessi i genitori… Ma è possibile che tutto ciò non sia evidente? Perchè non si invitano i genitori a scuola a raccontare la loro esperienza? Almeno una volta l’anno! I genitori sono i primi insegnanti dei loro figli! Bene, che partecipino al processo conoscendo da vicino chi sta con i loro figli per 5 o 6 ore al giorno! Insegnanti e compagni di classe.
Non si può insegnare NIENTE LONTANO DALLA REALTA’! E la scuola sembra allontanarsi sempre di più, come una nave alla deriva…

Un Clic QUI per leggere e scaricare La Ragnatela del Grillo

Be Sociable, Share!

Facebook comments:

Usa un indirizzo email valido e raggiungibile. Grazie